Bleisure chi? La carta d'identità di chi estende il viaggio di lavoro per piacere.

Spesso succede che quando organizziamo un evento, molti ospiti, chiedono di soggiornare 2/3 giorni in più per concedersi del tempo libero in una nuova città. Questo fenomeno emergente ci ha subito incuriosite, così ne abbiamo approfondito l'identikit del business traveler tipo.
Stiamo parlando del bleisure, cioè appunto, l'estensione del viaggio di lavoro per concedersi una vacanza nella destinazione prescelta. Negli ultimi anni il  bleisure è al centro dell’attenzione non solo per il “peso” turistico che ha sulle destinazioni, ma anche per le nuove tematiche gestionali che pone alle aziende.

L’identikit del viaggiatore bleisure
La ricerca è stata eseguita dal Global Business Travel Association e profila il viaggiatore bleisure tipo, delineandone comportamenti e motivazioni e identifica gli ambiti in cui le aziende possono intervenire per migliorarne l’esperienza.
L’indagine, condotta su un campione di quasi 700 business traveller, evidenzia che nell’ultimo anno  il 37% degli intervistati hanno allungato un viaggio di lavoro con finalità leisure: in media il viaggiatore bleisure va in trasferta almeno 7 volte l’anno, e nel 44% dei casi la parte leisure del viaggio l’ha trascorsa con un accompagnatore.

Il tempo e le strutture del bleisure
Il tempo del leisure è mediamente breve: in genere 2/3 giorni, solo il 23% del campione che ha allungato il soggiorno per un tempo superiore.
Il motivo del bleisure è quasi sempre turistico, cioè il desiderio di visitare un luogo per la prima volta o trascorrervi del tempo se vi si è già stati, ma per tanti è anche un modo meno costoso di fare una vacanza.

Chi non sceglie l’opzione bleisure è prevalentemente per mancanza di tempo: pochi (il 18%) quelli che non possono allungare il soggiorno per questioni di policy aziendale e ancora meno (17%) quelli che non lo fanno perché considerano la destinazione del viaggio di lavoro poco attrattiva. Mediamente, il 91% dei viaggiatori bleisure trascorre in hotel la parte business del viaggio e l’81% anche la parte leisure; l’82% dichiara comunque di trascorrere tutto il soggiorno nella stessa struttura (albergo o altro), soprattutto per una questione di comodità.

Mara
Dea Eventi Aziendali